Storia del ‘900

I roghi dei libri dal ‘900 ad oggi

Il primo rogo di “libri” di cui si ha traccia, risale al II millennio a.C. in Cina, quando l’Imperatore diede ordine di distruggere alcune iscrizioni fatte su gusci di tartaruga, ossa di animali e vasi rituali. Nei secoli successivi, numerosi sono stati i roghi di documenti e manoscritti, soprattutto dopo l’invenzione dei caratteri mobili di Gutenberg della seconda metà del 1400…..

Abusi e morte nelle case per ragazze madri gestite dai religiosi in Irlanda

Una commissione di indagine che facesse luce su quanto è accaduto in oltre mezzo secolo in quelle strutture,  è stata istituita dopo che sono emerse notizie secondo le quali i resti di quasi 800 neonati e bambini erano stati sepolti in una fossa comune in una casa gestita da suore nella città di Tuam….

Il massacro di Meje, una strage di civili dimenticata

Dopo la caduta di Milošević emerge che i  cadaveri dei civili albanesi trucidati quel giorno sono stati caricati con una ruspa su camion e trasportati a un centro di addestramento dell’Unità speciale antiterrorismo serbo, vicino a Belgrado….

Un U-Boot tedesco affondò il Titanic? La teoria dell’attacco militare e quel racconto profetico

Del Titanic sappiamo quasi tutto: i binocoli rimasti sotto chiave, il cielo senza luna, una primavera particolarmente calda per quella zona che avrebbe fatto staccare diversi iceberg, i messaggi di pericolo iceberg ignorati, la volontà di Bruce Ismay di battere il record e arrivare a New York un giorno prima del previsto, il panico sui ponti, l’orchestra che suonava, l’incendio scoppiato poco prima della partenza…

Il massacro dimenticato di Amritsar

La gente tentò disperatamente di scappare arrampicandosi sui muri e alcuni si gettarono in un pozzo per sfuggire ai proiettili, molti altri morirono calpestati…

Il primo arresto di Benito Mussolini

Venne espulso due volte dal paese; il 19 giugno 1903 fu arrestato a Berna. Rimase in carcere per 12 giorni e poi espulso il 30 giugno dal Canton Berna.

Il furto della Gioconda

Ma solo il giorno seguente fu denunciato il furto; anche perché ai tempi non era insolito che un dipinto venisse spostato per essere fotografato e quindi la sua assenza non creò subito scompiglio…..

CONDIVIDI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

COMMENTI

Le nostres storie direttamente nella tua mailbox