II Guerra Mondiale

Testimonianza da Auschwitz-Birkenau – le razioni alimentari

Un pezzo di pane, del peso di circa duecentocinquanta grammi, fatto di farina di castagne selvatiche e segatura, doveva bastarci fino al giorno dopo.
Per cena ci veniva distribuito un quadratino di margarina e un pezzetto di carne….

Testimonianza da Birkenau

….Ricordo nella mia baracca ricordo una ragazza, piuttosto grassa, bella di viso, con capelli neri, di nome Fanny, che riusciva sempre a trovare una parola

La paura sul volto di Czesława Kwoka

Un giovane internato polacco fu incaricato dai nazisti di fotografare tutti i prigionieri ad Auschwitz, sia frontalmente che di profilo. Il giovane obbedì, non aveva scelta…

risiera-di-san-sabba-01

Viaggio a San Sabba, il lager della morte

Dopo l’occupazione nazista, la Risiera di San Sabba, questo è il nome di questi edifici, venne utilizzata come campo di prigionia provvisorio per i militari italiani catturati dopo l’armistizio del 1943….

Livia_Bianchi_-_Italian_partisan

Livia Bianchi, la Partigiana fucilata in nome della libertà

Furono tutti arrestati e condotti di fronte al muro di cinta del cimitero del paese, per essere fucilati.
A Livia venne offerta la possibilità di aderire al fascismo e di rinnegare i suoi compagni, ma la giovane donna rifiutò decisamente unendosi agli altri Partigiani nel triste destino che li attendeva….

CONDIVIDI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

COMMENTI

Le nostres storie direttamente nella tua mailbox