Antropologia culinaria

Storia “espressa” del caffè

Questa preziosa bibita che diffonde per tutto il corpo un gioconda eccitamento, fu chiamata la bevanda intellettuale, l’amica dei letterati, degli scienziati e dei poeti perché, scuotendo i nervi, rischiara le idee, fa l’immaginazione più viva e più rapido il pensiero

Formaggio, santi, per non parlare dell’uomo selvatico

Il formaggio. Uno degli alimenti fondamentali per la dieta alpina, ricco di proteine, dalla lavorazione ricca di tappe, e di relativi sottoprodotti. Panna, burro, formaggio, ricotta… Sono tante le fasi intermedie della lavorazione. Il presente contributo vuole indagare antropologicamente il “ciclo del formaggio”…

Il cibo del futuro tra utopia e distopia

Cibo e futuro. Naturalmente la tematica di Expo non può che essere declinata anche sul futuro. Come sarà il cibo del futuro? Quali saranno le

Cibo: il nuovo calendario rituale contemporaneo

Alcune volte, facendo antropologia, si trovano spunti di riflessione inaspettati: un’idea può venire anche da un film. Rivedendo il magistrale Nightmare before Christmas di Tim

Lo spreco alimentare ieri e oggi

Parlando di cibo non si può non parlare di spreco alimentare. Persino Papa Francesco ha criticato duramente la nostra “cultura dello scarto”, che «colpisce tanto

Torta di pane e sangue di gallo

Inuggio, Valle Strona, in versione autunnale [fotografia Severino Piana] A Natàl al pàss d’un gàal detto popolare che indica l’allungarsi a piccoli passi delle ore

CONDIVIDI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

COMMENTI

Le nostres storie direttamente nella tua mailbox