Ambiente

Nonio e padre Tommaso Obicini.

Il piccolo borgo protagonista del dialogo tra religioni Nonio, piccolo borgo sulla sponda occidentale del lago d’Orta, formato dalle frazioni Oira e Brolo oggetto della

MIazzina 2

Miazzina: l’isola che non c’è!

Sono nato a inizio estate del 1969 e da subito ho frequentato questo posto con mamma e papà a passeggio sotto i pini della Villa Bassi per farmi respirare l’aria salubre del posto e contrastare quella più pesante di Milano dove allora abitavo…

Marco Boldini

La Salina du Midi Aigues Mortes

Aigues-Mortes deve il suo nome alle paludi e agli stagni che un tempo si estendevano attorno al paese, la sua predisposizione per la coltivazione del sale risale al IV secolo a.C quando un ingegnere romano sarebbe stato incaricato di organizzarne una….

Brolo…il paese dei gatti

Brolo: situato sulla sponda occidentale del Lago d’Orta, primo borgo che si incontra salendo da Omegna, mostra pregevoli costruzioni architettoniche ed un paesaggio mozzafiato su cui si staglia il lago d’Orta….

Monviso - Sergio Amendolia

Monviso, al cospetto del Re di pietra

Dal 1990 il parco naturale del fiume Po si snoda su quasi 235 km di fascia fluviale, dalle sorgenti del Monviso fino al confine lombardo, per una superficie di oltre 25.000 ettari….

Milano e le sue origini

Miti e leggende spesso prendono il posto della realtà, per esaltarne il vissuto, le gesta vittoriose o meglio per infangare le violenze commesse, nasconderle al buio, dove la storia non le potrà più evocare. Ricoprendo quel sangue versato di gloria e splendore. Durante l’Età del Ferro (diffusa prima nel Nord Italia e poi nel resto dell’Europa 7° sec. a.C.) la regione padana fu abitata dalle civiltà golasecchiane che fungevano come centro nevralgico, commerciale e strategico tra gli Etruschi e le popolazioni transalpine. Molto probabilmente anche Milano fu fondata da questa popolazione, che lascia le sue tracce nell’area di Palazzo Reale e del Policlinico….

Fotografia di Sergio Amendolia

Itinerari americani. Da Albuquerque a Gallup

È molto difficile descrivere un itinerario del nord America senza, da un lato, fare indegnamente il verso a competenti ed accurate guide turistiche, oppure, dall’altro,

Fotografia di Rosella Reali - Ossola

La memoria delle nostre montagne….

C’era un tempo in cui le nostre montagne brulicavano di vita.
Era un tempo in cui il sacrificio e le difficoltà di ogni giorno non spaventavano nessuno.

La storia del paese scomparso di Agaro

Agaro era il comune più alto e isolato dell’Ossola. Il luogo della sua edificazione fu scelto dalle genti Walser del vicino Canton Vallese

CONDIVIDI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

COMMENTI

Le nostres storie direttamente nella tua mailbox