Sergio Amendolia

Primo articolo per i viaggiatori ignoranti 25 marzo 2017. Nato a Genova e residente in Lombardia, da sempre appassionato di Storia. Ama analizzare gli accadimenti storici leggendo tra le righe e approfondendo, con particolare attenzione ai dettagli, l’impatto che alcune ideologie estreme hanno avuto nel tempo sui processi di mutazione delle società, ponendo l’accento sulle conseguenze negative subite spesso dai soggetti più deboli ed esposti. In quest’ottica predilige viaggi e ricerche nell’ovest americano, con particolare riferimento alla cultura dei popoli nativi e al loro incontro / scontro con l’uomo bianco, in quella che è conosciuta come storia del west. Ha collaborato in passato con riviste e pagine web quali “Farwest” e “Vanilla Magazine”; attualmente scrive per i “Viaggiatori Ignoranti”, curando in particolare i settori storici sui “nativi d’America” e sugli “anni di piombo” italiani.

I MIEI ARTICOLI

Il sangue dimenticato. Il massacro del Marias River

Quello che segue è il resoconto, dimenticato tra le pieghe della Storia, dell’inutile eccidio di 217 vecchi, donne e bambini indiani lungo il Marias River, in Montana, nel 1870. Quella parte di frontiera, all’epoca dei fatti, era molto sensibile sotto il profilo dell’Ordine Pubblico….

2519f-foto2bn.1

La caccia di Orso in piedi

Luther Orso in Piedi (1868-1939) figlio del Capo Lakota Brulè George Orso in Piedi, nacque e visse fino all’età di 11 anni in una riserva Sioux del South Dakota, venendone poi sradicato per essere mandato presso la scuola indiana di Carlisle in Pennsylvania con lo scopo di assimilare gli usi ed i costumi della società bianca…

La spedizione Donner. Cannibali sulla Sierra.

Il 5 aprile 1846 era una domenica e tutta la piazza principale di Springfield, capitale dell’Illinois, era in fermento quando la fila di 10 carri, sui quali insieme a donne e bambini era stato caricato ogni genere di provviste e di suppellettili, partì prendendo la via del Mississipi.
I 31 inconsapevoli pionieri andavano verso l’ignoto, verso la più drammatica e straordinaria avventura della storia del West…

Il cerchio sacro e la spiritualità dei nativi americani

I due secoli di vergogna che hanno costituito lo scontro tra gli europei stanziatisi nel Nord America e le oltre 400 nazioni di nativi che già popolavano il territorio, conclusosi con il quasi totale sterminio di questi ultimi e con l’annullamento dei valori culturali che li caratterizzavano, sono stati raccontati per lungo tempo, in molti modi e da diversi punti di vista spesso in antitesi tra loro…..

Capo di guerra Nuvola Rossa

Fort Laramie, territori del Wyoming, 13 giugno 1866. Il Commissario Taylor dell’Indian Bureau, era in piedi al centro della tribuna allestita fuori dal Forte e attendeva immobile di poter concludere il negoziato preparato ed avviato da un’apposita Commissione di Pace, nominata dal Governo con il fine di strappare ai Capi Sioux il permesso di attraversamento dei territori indiani da parte delle carovane di coloni….

Il massacro Whitman e la guerra dei Cayuse

Nell’aprile del 1836, stimolato dalle notizie che un indiano appartenente alla tribù dei Nez Percè stava cercando di imparare la religione dell’Uomo Bianco, il 34enne reverendo Marcus Whitman, medico chirurgo e autorevole membro fiduciario della Chiesa Presbiteriana di New York, fu preso dal desiderio di spingersi in quei luoghi lontani per intraprendere un’opera missionaria….

Cynthia Ann Parker, l’indiana con gli occhi azzurri

“In un inferno che brucia come il Texas pensare in modo razionale non è un elemento di forza, bensì una debolezza. Chi esita, cade per primo, quindi ci si lancia in avanti. Seppellire i propri morti senza riflettere, rialzarsi e rimettersi all’opera: ecco l’unica maniera per sopravvivere da quelle parti.” (dal libro La donna che non voleva arrendersi)

CONDIVIDI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

COMMENTI

Le nostres storie direttamente nella tua mailbox