Rosella Reali

Sono nata nel marzo 1971 a Domodossola, in quella valle meravigliosa che è l’Ossola, giardino dalle bellezze impareggiabili delle Alpi. La passione per la montagna e la fotografia sono il mio motore. Il mio primo articolo con i Viaggiatori Ignoranti risale al 26 luglio 2016: una grande emozione e la nascita di una passione che è cresciuta dentro di me giorno per giorno. Da quel giorno non mi sono più fermata. Ho collaborato con il settimanale Eco Risveglio, dal 2016 al 2018, raccontando storie della nostra valle. Il mio primo libro è del novembre 2018, È una storia da non raccontare, pubblicato con Albatros Edizioni, scritto in collaborazione con Fabio Casalini. Il nuovo sito dei Viaggiatori Ignoranti? È il concretizzarsi di una serie di idee che per anni ho tenuto nel cassetto e che grazie ad una preziona collaborazione si sono concretizzate giorno per giorno. Progetti futuri? Molti e sempre con l’entusiasmo e il sorriso che mi contraddistinguono.

I MIEI ARTICOLI

Nojoud Ali, divorziata a 10 anni

È il 2007. Nojoud ha 9 anni. Suo padre prende la decisione di accettare per lei la proposta di matrimonio di un uomo di 30 anni, Faez. In pochissimo tempo la bambina passa dal gioco alla vita di coppia, con un uomo che la picchia, la costringe ad avere rapporti sessuali, la tratta come una schiava, con la propria madre che vive con loro e assiste complice a questa tragedia ogni giorno, senza fare nulla….

Le ragazze rubate di Boko Haram

I miliziani di Boko Haram, nella notte del 14 aprile 2014, fanno irruzione con la forza nel dormitorio della scuola secondaria di Chibok, dove le studentesse riposano in attesa degli esami.
276 di loro vengono rapite e condotte nella foresta di Sambisa.
Solo 57 riescono a fuggire nei giorni successivi, mentre 219 scompaiono nel nulla….

Gabriella Degli Esposti, fucilata lungo il fiume Panaro mentre era incinta

Il 17 dicembre Gabriella e nove suoi compagni di prigionia furono condotti sul greto del fiume Panaro, a San Cesario.
Vennero tutti fucilati, ma prima di morire Gabriella fu brutalmente seviziata. Il suo cadavere venne ritrovato senza occhi, senza entrambi i seni, con la testa rasata e il ventre squarciato…

145021410_1493544057521368_8626820365296836725_n

L’orrore nel bosco tra Bosnia e Croazia

Uomini, donne, bambini, sono bloccati da mesi in sistemazioni di fortuna, al confine tra Bosnia e Croazia. Chiunque provi a passare il confine viene torturato, fotografato come un trofeo, deriso picchiato, bastonato e qualche volta marchiato….

0357BA-virginia-tonelli

Virginia Tonelli, la partigiana arsa viva a San Sabba

Il 19 settembre del 1944, insieme a un’altra compagna di nome Wilma, mentre trasportava dei documenti da Udine a Trieste, fu arrestata dai fascisti e rinchiusa nelle carceri del Coroneo. Per 10 giorni venne picchiata e torturata. Il 29 settembre fu prelevata dal carcere e condotta alla Risiera di San Sabba.
Venne arsa viva…

Elsa Oliva, la partigiana ribelle della Val d’Ossola

Elsa Oliva fu una partigiana combattente della Val d’Ossola. Il suo coraggio e la sua determinazione dovrebbero essere un esempio per tante donne che ancora oggi lottano per i loro diritti e la libertà….

La storia di Sarah Hegazi, attivista per i diritti di LGBT in Egitto

Sarah si è suicidata il 14 giugno 2020, a Toronto, dove abitava dopo aver ottenuto asilo politico dal 2018. Non ha mai superato il trauma delle torture e della violenza sessuale che ha subito mentre era in carcere per aver postato una fotografia in cui sventolava una bandiera arcobaleno…

Modesta Rossi, la partigiana morta abbracciata al suo bambino

Fu legata ad una sedia con in braccio il figlio più piccolo di 13 mesi. Quando si rifiutò di parlare uno dei soldati pugnalò il piccolo.
Modesta lo guardò impotente mentre moriva e poco dopo toccò a lei.
Fu uccisa a pugnalate e abbandonata insieme ad altre 4 persone in una capanna che poi fu data alle fiamme…

CONDIVIDI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

COMMENTI

Le nostres storie direttamente nella tua mailbox