Marco Boldini

Primo articolo per i Viaggiatori Ignoranti: 28 agosto 2013. Nato nel 1969 sposato, 3 figli e il gatto Balthazar, 52 anni ma in realtà trentaduenne con vent’anni di esperienza, cittadino del mondo e milanese di nascita ma miazzinese e, più recentemente, tainese di adozione. Volubile e curioso cerco, quando posso, di fuggire dalla noia e dalla routine, ho potenzialmente sempre la valigia aperta, pronto a passare da un aeroporto all\’altro, a conoscere lingue, persone, culture e paesi diversi che ritraggo in maniera dilettantistica con la macchina fotografica. Amo in uguale maniera la montagna, che ti parla con i suoi silenzi e ti regala indimenticabili albe e romantici tramonti; da qui forse l’interesse per questo blog.

I MIEI ARTICOLI

Villa Pisani - Marco Boldini

Un gioiello sulle rive del Brenta

Villa Pisani detta anche la Nazionale, sorge a Strà – a pochi Km da Padova verso Venezia – e venne costruita su progetto di Gerolamo Frigimelica e Francesco Maria Preti

Il Palazzo della Ragione di Padova: tribunale medievale

Le origini di Padova risalgono a circa tremila anni in una terra naturalmente protetta dentro l’ansa del fiume Brenta (un tempo molto più ampio di quello che possiamo vedere oggi). La particolare posizione da un lato offriva terreno fertile per buoni raccolti ma dall’altro era pericolosa per le soventi esondazioni….

L’altro comincia accanto a me: storia diversa di Natale

Mio nonno paterno è nato sul finire del primo decennio del secolo scorso, pochi anni prima dello scoppio della prima guerra mondiale, in un piccolo paese di montagna sulle alture di Verbania. Al tempo ciò che accomunava la gente era una grande povertà affiancata dalla paura ma anche da gesti di solidarietà pur non avendo quasi nulla….

81ef3-battistero2b1 Marco Boldini

Padova: tesori nascosti tra leggende e realtà

Così scrisse Virgilio nella sua opera, leggenda vuole che Antenore nel 1184 a.C. dopo aver combattuto gli Euganei alle foci del Timavo risalì il fiume Brenta occupando man mano i territori circostanti. Arrivato in prossimità dei Colli Euganei un oracolo avrebbe profetizzato, al condottiero in fuga da Troia, la fondazione di una ricca città nel punto in cui un freccia, da lui scagliata verso gli uccelli, si sarebbe conficcata nel terreno. Così nacque Padova…

Cristoforo e la chiesa sul Naviglio a Milano

Milano ha dedicato una chiesa a Cristoforo, si trova sul Naviglio Grande a poche fermate di tram da Porta Genova e dalla movimentata movida dei Navigli. E’ tra le chiese più piccole di Milano ma allo stesso tempo tra le più suggestive e ricca di opere e affreschi rinascimentali alcuni di scuola dei Fratelli Zavattari ed altri di scuola del Bergognone tra cui la Madonna in trono con Bambino tra i santi Rocco, Antonio, Agostino e Sebastiano….

8_4 Marco Boldini

Santa Maria Novella: gioiello gotico custode di preziosi tesori

Il retro della Basilica di Santa Maria Novella affaccia sul piazzale prospiciente all’omonima stazione fiorentina, è un grande edificio di mattoni rossi che sembra non rispecchiare le meraviglie che ci si aspetta da questa città invece la preziosa facciata, in marmi bianchi e verdi, è celata nella piazza proprio dietro l’edificio…

mostra-italiani-a-tavola-venezia-05

Il Signore scese da cavallo per raccogliere una briciola da terra

Ricordo che mio nonno paterno, nato a Miazzina nel primo decennio del 1900, era solito dirmi “il Signore scese da cavallo per raccogliere una briciola di pane a terra” per significare il rispetto e la sacralità del cibo che oggi invece è spesso gettato con noncuranza nei cassonetti non solo come avanzo ma addirittura anche intonso…

1 - Marco Boldini

La Certosa di Parma: con Stendhal ascoltando il rumore del vento

L’abbazia Cistercense di Valserena conosciuta come “la certosa di Parma” fu costruita a partire dal maggio del 1298 per volere di papa Bonifacio VIII e fu al tempo affidata ai monaci provenienti dall’ abbazia di Chiaravalle della Colomba..

_2 Marco Boldini

Teatro Farnese: capolavoro barocco dell’alleanza

Seppur pare impossibile, se paragoniamo le possibilità tecnologiche dei nostri giorni rispetto a quelle di 500 anni fa, Teatro Farnese fu costruito in un solo anno, tra il 1617 e il 1618 ad opera dell’ architetto ferrarese Giovan Battista Aleotti, detto l’Argenta soprannome che ricorda il paese natio dell’artista….

CONDIVIDI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

COMMENTI

Le nostres storie direttamente nella tua mailbox