Luciano Querio

Luciano Querio

Sono nato nel Canavese a Cuorgnè un paese situato all’ imbocco della valle Orco. Ora vivo a Torino. Sono appassionato di fotografia e di storie di uomini e donne che hanno reso celebri alcuni attimi di vita, rendendoli artistici. Mi interesso di storia e filosofia medievale, storia contemporanea, arte e letteratura. Amo le piccole chiese affrescate in sperduti paesini e le grandi cattedrali gotiche. Ho viaggiato per il mondo ma alla fine ho compreso che il posto più bello da conoscere e vivere è l’ Italia con le sue immense ricchezze artistiche e paesaggistiche. In fondo penso che la vita è ciò che facciamo di essa. Noi siamo i viaggiatori del viaggio chiamato vita. Ciò che vediamo non è ciò che vediamo, ma ciò che siamo.

I MIEI ARTICOLI

Guido-Gozzano-e-la-madre-lestroverso

Guido Gozzano

Guido Gustavo Gozzano, figlio di Fausto e Diodata Mautino, nacque a Torino nel 1883. Di famiglia borghese benestante, la madre è la figlia del senatore Massimo Mautino amico di Massimo d’ Azeglio e di Cavour, trascorre gran parte della sua infanzia a Agliè, ridente paese del Canavese famoso per la sua grandiosa reggia attorniata da uno splendido parco…

Santo Stefano di Sessano

La chiesetta romanica dedicata a Santo Stefano (Sancti Stephani de Sexano) nel comune di Chiaverano (TO) ed è situata su un dosso roccioso, affiorante sul fianco sud della Serra….

Piero Martinetti. Un filosofo canavesano

Dopo la laurea Martinetti fece un soggiorno di un anno presso l’Università di Lipsia dove oltre che a completare la sua ottima conoscenza della lingua tedesca, mise le basi del suo futuro pensiero filosofico….

Carlo Bonatto Minella

Per pagarsi gli studi, il giovane partiva da Frassinetto a piedi e per non spendere i soldi per la diligenza, portava con sé un cestino di formaggi che vendeva a Torino per comprarsi pennelli, tele e colori…..

032B252812529 Luciano Querio

Il complesso plebano di San Ponso

Sulla robusta cupola esteriormente ottagonale venne poi costruito lo strano campanile. Infatti l’alto campanile posto sopra la cupola rappresenta una curiosa aggiunta del 1585, incongrua con lo stile romanico….

La chiesa di San Dalmazzo martire a Cuorgnè

In un documento del 1154 viene citato il “pievano” di Cuorgnè, titolo che confermerebbe l’antichità della fondazione. L’antico edificio era volto ad occidente perché era la parrocchia del nucleo cittadino detto della “Villa”…

La chiesa di Santa Maria in Doblazio

Per tradizione, a cui accenna l’iscrizione sull’arco del presbiterio, sarebbe la prima chiesa eretta in alta Italia ad onore della Madre di Dio, la terza della cristianità….

CONDIVIDI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

COMMENTI

Le nostres storie direttamente nella tua mailbox