Matteo e Paolo

Tempo di lettura: 2 minuti

Senza pensarci troppo Matteo ha deciso di farsi ricoverare con lui, per stargli accanto, per confortarlo, per non farlo sentire solo in un posto tanto spaventoso, dove chi è ricoverato a fianco a te potrebbe morire ....

Questa è la storia dolce e coraggiosa di Matteo e Paolo, nipote e zio.
Matteo ha 29 anni, abita a Roma. Paolo di anni ne ha 50, ed è affetto da sindrome di down.
Ai primi di novembre del 2020 Matteo si scopre positivo al tampone del coronavirus, asintomatico.
Anche Paolo è positivo, ma per lui la situazione è risultata fin da subito diversa.
Viene ricoverato, in condizioni serie, all’ospedale Celio, dove, sottoposto ad una serie di accertamenti, gli è stata diagnosticata una grave polmonite, con febbre, tosse forte, giramenti di testa costanti, debolezza e malessere generale.
La prima notte per lui è stata molto complicata, in un luogo non familiare, con persone sconosciute che cercavano di prendersi cura di lui. Ha pianto tanto.
Senza pensarci troppo Matteo ha deciso di farsi ricoverare con lui, per stargli accanto, per confortarlo, per non farlo sentire solo in un posto tanto spaventoso, dove chi è ricoverato a fianco a te potrebbe morire, dove medici e infermieri lavorano senza sosta, cercando di salvare vite umane, vestiti come astronauti in missione.
La direzione dell’ospedale, comprendendo l’eccezionalità della situazione, ha acconsentito al ricovero di Matteo, che dal 3 novembre al 18 è stato accanto allo zio Paolo, aiutandolo in un difficile percorso di guarigione.
Ora è tutto passato.
Matteo e Paolo sono a casa, entrambi negativi. Possono tornare a sorridere, possono continuare la loro vita.
Matteo è stato un “angelo”. Ha dimostrato coraggio a seguire Paolo nel ricovero, a stargli accanto nell’avventura peggiore che avrebbero potuto affrontare insieme.
Mi piace questa storia, mi piace pensare a questo legame, dolce e tenero, forte al di là delle difficoltà.
Mi piace pensare che qualche “supereroe” commina accanto a noi.
Grazie Matteo e Paolo, ci avete regalato una storia bellissima!

BIBLIOGRAFIA

Foto Agenzia Dire

https://roma.repubblica.it/cronaca/2020/11/22/news/coronavirus_roma_io_ricoverato_con_paolo_un_gesto_d_amore_normale_verso_mio_zio_con_la_sindrome_di_down_-275318271/

https://www.romatoday.it/attualita/coronavirus-zio-down-nipote-ricoverati-al-celio.html

CONDIVIDI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

COMMENTI

ARTICOLI CORRELATI

Le nostres storie direttamente nella tua mailbox