«Il Capitano» Filippo Beltrami e la battaglia di Megolo

Tempo di lettura: 3 minuti

Con le poche armi a disposizione, armati soprattutto di coraggio, di fronte a un nemico in netta superiorità numerica, Filippo Beltrami e i suoi compagni avevano combattuto fino alla fine, sacrificando le loro vite....

Quel giorno di 80 anni fa a Megolo, frazione di Pieve Vergonte, nell’allora provincia di Novara, con Filippo Beltrami, «Il Capitano», morirono altri undici Partigiani:

Antonio Di Dio
Giovanni Antonio Citterio
Angelo Clavena
Giovanni Bassano Bressani
Aldo Carletti
Paolo Marino
Elio Toninelli
Emilio Gorla
Carlo Antibo
Bartolomeo Creola
Gaspare Pajetta

La mattina del 13 febbraio 1944, alle 6:30 circa, i soldati nazifascisti attaccarono l’abitato di Megolo. Incendiarono case, arrestarono civili. Gli uomini di Beltrami, appostati sopra Megolo, a Cortavolo, si accorsero dell’aggressione. Ad affrontare il nemico furono solo una quarantina di uomini della «Brigata Patrioti Valstrona».

Dei quasi trecento che la costituivano all’inizio, una parte se ne andò deponendo le armi, altri sbagliarono sentiero e giunsero in un altro posto, alcuni abbandonarono la formazione durante il tragitto, mentre altri ancora furono inseguiti e impegnati in combattimento. Per due settimane Beltrami e i suoi si fermarono a Megolo, dove «Il Capitano» sperava di ricostituire la sua formazione. Con le poche armi a disposizione, armati soprattutto di coraggio, di fronte a un nemico in netta superiorità numerica, Filippo Beltrami e i suoi compagni avevano combattuto fino alla fine, sacrificando le loro vite. Quando il rumore della battaglia era finito, la gente del paese era salita a Cortavolo, per vedere i suoi morti. I corpi dei giovani martiri erano nello spiazzo, sotto un grosso castagno.


Quello scontro segnò la fine della «Brigata Patrioti Valstrona». Nel piccolo cimitero di Megolo sono ancora sepolti Gaspare Pajetta e lo studente Aldo Carletti. Ai Martiri della Battaglia di Megolo va il nostro ricordo e la nostra gratitudine per aver combattuto per la nostra libertà.

BIBLIOGRAFIA

Fotografia di Filippo Beltrami: Archivio iconografico del Verbano Cusio Ossola 


https://novara.anpi.it/storia/febbraio.html#megolo
https://biografieresistenti.isacem.it/biografie/beltrami-filippo/
Paolo Bologna, La battaglia di Megolo, Comune di Pieve Vergonte gennaio 2007

CONDIVIDI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

COMMENTI

ARTICOLI CORRELATI

Le nostres storie direttamente nella tua mailbox