Un misterioso manuale cifrato custodito alla Bristish Library

Tempo di lettura: 2 minuti

Non si tratta di un semplice breviario ma di un manuale di esorcismi. Tutto chiarito? Non proprio, perché allora sorge un'altra domanda: perché rendere illeggibili alcune sue parti?...

Nel 1753, Robert Harley conte di Oxford entrò in possesso di una enorme collezione di libri che andavano dagli scritti di Tito Livio a Petrarca, a manuali di scienze, storia, filosofia.
Tra di essi c’era anche un libro di epoca medievale registrato come breviario o libretto liturgico.
Ma questo breviario racchiudeva un mistero: in alcune sue parti era scritto con un linguaggio incomprensibile.
Il volume è di altissimo pregio, tanto che ogni appassionato vorrebbe analizzare.
Ma alcune sue parole sono incomprensibili, composte solo da consonanti e illeggibili.
Qual è il mistero dietro a questo libro?
La British Library lo ha scoperto.
Non si tratta di un semplice breviario ma di un manuale di esorcismi.
Tutto chiarito?
Non proprio, perché allora sorge un’altra domanda: perché rendere illeggibili alcune sue parti?
Ebbene, pare che il monaco a cui venne dato il compito di redigere il manoscritto, fosse stato “turbato” da alcune parole come “Coniuratio malignorum spiritum” (invocazione degli spiriti maligni) oppure “Coniuro te diabole” (ti invoco, Diavolo) e per evitare che il manoscritto finisse in mani sbagliate, il monaco decise di decifrare alcune parole.
Per comprendere tale decisione, bisogna partire dal presupposto che in Inghilterra i manuali di esorcismi erano molto rari, cosa diversa rispetto a manuali di magia nera e rituali pagani, in cui erano presenti parole come “coniuratio” (invocazione) ovviamente con ben altri significati.
Con ogni probabilità quindi, il monaco, forse perché a conoscenza delle pratiche magiche in voga al tempo, per precauzione nascose le parole dietro a un insieme di lettere incomprensibili, scongiurando il rischio che una persona, leggendo ad alta voce lo scritto, invocasse volontariamente o involontariamente un demone.
Il volume, registrato come “Harley MS2874” è attualmente conservato presso la British Library di Londra.

BIBLIOGRAFIA

CONDIVIDI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

COMMENTI

ARTICOLI CORRELATI

Le nostres storie direttamente nella tua mailbox