L’Australia, dove si festeggia Natale a luglio

Tempo di lettura: 2 minuti

Nel Paese dei canguri e dei koala, dove la natura sembra rimasta ferma a millenni fa e dove, si dice, ogni animale o insetto vuole ucciderti, il Natale arriva due volte l'anno....

Di stranezze è pieno il mondo e l’Australia non è da meno.
Nel Paese dei canguri e dei koala, dove la natura sembra rimasta ferma a millenni fa e dove, si dice, ogni animale o insetto vuole ucciderti, il Natale arriva due volte l’anno.
A dicembre e a luglio.
Gli australiani, trovandosi nell’emisfero australe, festeggiano Natale quando da loro è estate.
Vuol dire che a dicembre, invece di radunarsi intorno al camino, fanno una grigliata in giardino o bevono una birra sulla spiaggia.
Culturalmente però l’Australia è europea e in particolar modo britannica. Così, per godersi l’atmosfera natalizia come la conosciamo noi, gli australiani hanno deciso di festeggiare Natale anche a luglio, che da loro è il mese più freddo dell’anno.
E allora ecco che anche tra i canguri si può respirare la tipica atmosfera natalizia, fatta di bevande calde davanti al camino, ghirlande e maglioni di lana.
Questa usanza non si sa bene da dove nasca; ma si ritiene possa aver avuto origine dalla cultura e dal marketing.
Dalla cultura perché, come detto prima, essendo legati all’Europa gli australiani sentono molto l’influenza del Christmas Eve. Dal marketing perché il clima invernale di luglio, associato all’atmosfera natalizia, fa vendere di più.
E, piccola curiosità, se da noi Babbo Natale arriva con la slitta trainata dalle renne, in Australia secondo la tradizione arriva con la slitta trainata…da canguri bianchi.

BIBLIOGRAFIA

Fotografia presa dal Web

CONDIVIDI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

COMMENTI

ARTICOLI CORRELATI

Le nostres storie direttamente nella tua mailbox