Il giorno del Ringraziamento

Tempo di lettura: 2 minuti

All'inizio del diciassettesimo secolo, i Padri Pellegrini perseguitati in Inghilterra per la loro fede rigidamente Calvinista, decisero di abbandonare la Madrepatria per trasferirsi nel Nuovo Mondo a bordo della famosa nave ...

Il 24 novembre, in tutti gli Stati Uniti e in Canada, si festeggia il “Giorno del Ringraziamento”.
Ne sentiamo parlare da anni e da sempre abbiamo visto film e serie tv dove la famiglia si siede a tavola con un enorme tacchino farcito al centro, mangiando fino a scoppiare, per poi giocare a football in giardino o sedersi sul divano a guardare la Macy’s Parade di New York.
Ma esattamente, quali origini ha il Thanksgiving day?
All’inizio del diciassettesimo secolo, i Padri Pellegrini perseguitati in Inghilterra per la loro fede rigidamente Calvinista, decisero di abbandonare la Madrepatria per trasferirsi nel Nuovo Mondo a bordo della famosa nave Mayflower.
Dopo un duro viaggio durante il quale subirono diverse perdite, arrivarono sulle coste del Massachusetts nel 1620.
Con l’inverno alle porte, i nuovi coloni decisero di provare a piantare i semi che si erano portati dietro dall’Inghilterra ma, a causa del terreno poco adatto e alle temperature, i prodotti piantati non davano alcun frutto.
Dovettero sopravvivere al rigido inverno nord americano con quello che avevano, non potendo sostentarsi con il raccolto.
La stagione fu tragica; molti coloni morirono di stenti e di fame e per i sopravvissuti si prospettava un altro inverno difficile.
In loro soccorso arrivarono i Nativi che insegnarono ai coloni quali fossero i prodotti migliori da coltivare e quali animali allevare.
Nella fattispecie granoturco, frutta secca, zucche e tacchini.
Dopo i primi tempi di duro lavoro, i coloni decisero di indire una giornata per ringraziare Dio per il grande raccolto, invitando ai festeggiamenti anche i Nativi con cui condivisero piatti entrati poi nella tradizione del Tanksgiving day: tacchini, torte di zucca, carni bianche, pesci, molluschi, cereali e frutta secca.
Nel 1676, il Governatore della Contea di Charlestown indisse formalmente il “Giorno del Ringraziamento” nello Stato del Massachusetts e successivamente, nel 1777, George Washington estese i festeggiamenti del Thanksgiving a tutte le Colonie anche per celebrare la vittoria contro gli inglesi a Saratoga durante la Guerra di Indipendenza.
Nel 1789 divenne a tutti gli effetti festa nazionale americana….

BIBLIOGRAFIA

CONDIVIDI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

COMMENTI

ARTICOLI CORRELATI

Le nostres storie direttamente nella tua mailbox