Seguitemi, vi condurrò nel mondo dei giusti

Voi non potete capire.
Non potete comprendere.
Vi attendo con l’armatura lucente! 
Vi aspetto con la spada sguainata e la bilancia della vita.
La spada per uccidere il drago. Per sconfiggere il male.
L’armatura per resistere alle tentazioni, per ripararmi dal dolore del morso e del fuoco.
La bilancia è per tutti.
Io sono come Dio. [1]
Sono principe e custode del popolo di Israele. [2]
Sono stato capo degli angeli nella battaglia contro il male, contro il drago che sputa fuoco. [3]
Ho portato l’acqua e la terra con cui sono stati creati l’uomo e la donna. [4]
Hanno deciso di affidarmi le chiavi del paradiso. [5]
Ho rimosso la pietra del sepolcro di Cristo per farlo tornare alla luce. [6]
Ho preso per mano la madre del figlio di Dio per farle comprendere le pene dei dannati.[7]
Ho guardato dall’alto la costruzione del popolo eletto.
Ho vegliato su di loro. Ho agito per il loro bene.
Ho guidato la discesa dei popoli del Nord sulle terre italiche.
Finalmente hanno capito.
I loro dei non esistono più.
Dimenticati. 
Io sono il loro guerriero.
Io sono la loro guida verso la terra dei giusti.

Hanno compreso. Hanno voluto esaltarmi.
Una piccola chiesa per iniziare.
Ma non poteva bastare.
I monaci di Colombano mi hanno innalzato.
Il fuoco ha prima lambito poi distrutto il loro lavoro. [8]

Non hanno desistito.
Mi hanno eretto un nuovo tempio.
Ha resistito al grande tremore della terra. [9]
Anche il Barbarossa è venuto da me per farsi incoronare.
Ora riposo.
E vi attendo.
Vi aspetto sulla soglia.
Sono il passaggio.

Sono colui che pesa la vostra anima, colui che pesa il vostro cuore.
Quando chiuderete gli occhi per l’ultima volta.. mi vedrete.
Solo allora capirete l’essenza del mio essere.
E forse inizierete a capire.
Il vostro cuore sarà deposto sul piatto della bilancia. 
In quel luogo avete depositato tutte le azioni della vostra vita.
Tutte, buone e cattive.
Vi auguro che pesi quanto una piuma. [10]

Se il cuore, il vostro cuore, bilancerà la piuma sarete giusti.
Vi permetterò di passare, di entrare nel regno dei morti.
Nel caso contrario il vostro cuore sarà dato in pasto alle belve feroci.
Bilanciate sempre le vostre azioni. 
Io sono giudice e giuria.
Sono la vostra guida verso l’aldilà.
Sarò per sempre l’Arcangelo Michele.



Fabio Casalini.

[1] Mi-ka-el: chi è come Dio.
[2] Dal Libro di Daniele.
[3] Dall’apocalisse di Giovanni.
[4] Dal Vangelo di Bartolomeo.
[5] Dall’apocalisse di Baruc.
[6] Ascensione di Isaia.
[7] Dall’apocalisse della Madre di Dio.
[8] 1004 Pavia: un grande incendio distrugge l’originaria costruzione della Basilica dell’Arcangelo Michele.
[9] 1117 Pavia: durante la riedificazione della Chiesa dedicata all’Arcangelo Michele un grande terremoto interrompe per lungo tempo i lavori.

[10] La piuma è identificabile come la giustizia, ma anche con la verità.

Tutte le fotografie sono state scattate presso la Basilica dedicata all’Arcangelo Michele di Pavia.

BIBLIOGRAFIA

CONDIVIDI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

COMMENTI

ARTICOLI CORRELATI

Le nostres storie direttamente nella tua mailbox