Trovarsi a Bardolino sperando nel futuro

Tempo di lettura: 2 minuti

Dal  lago, a  mezzanotte, arriva  un’aria  gelida  che  sferza il viso  di  tutti  gli astanti.....
 
Questa sera  non si  può  dimenticare l’anno  trascorso. Non si vuole  dimenticare…Si  vuole sperare…Sperare  che questo 2014  sia  più sereno  per tutte le famiglie  e per tutte le  persone.
Dal  lago, a  mezzanotte, arriva  un’aria  gelida  che  sferza il viso  di  tutti  gli astanti.
Sembrano sciabolate. Affondi  cui non si possa  resistere…
Ma  l’uomo  spera…Scruta il  cielo  e l’orizzonte…Chissà…Chissà domani…Ci  si abbraccia…Qualcuno  si  commuove a  un :” Ti  amo!”
Chissà …Forse  davvero  il   domani  sarà  migliore…
All’orizzonte i  fuochi  artificiali  ci   fan  tornar  bambini…
Noi, uomini,  con l’animo  di fanciulli…
Oggi, adesso, è  già  il  domani!
Una signora  brinda al  nuovo  anno  sospirando…”Speriamo  sia  migliore ,amore…”
L’aria del  lago , ora,  non  è  più  tanto fredda…  
Uomini  che  non  hanno  perso  la  spontaneità  dei  bambini…
 
 
                                                                                                                                                                    
Fabio Viganò

BIBLIOGRAFIA

CONDIVIDI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

COMMENTI

ARTICOLI CORRELATI

Le nostres storie direttamente nella tua mailbox